Il vostro Manuale di uso e manutenzione vi può essere di grande aiuto

KIA Rio: Etichette sui fianchi degli
pneumatici - Ruote e pneumatici - Manutenzione - KIA Rio - Manuale del proprietarioKIA Rio: Etichette sui fianchi degli pneumatici

Etichette sui fianchi degli pneumatici

Queste informazioni identificano e descrivono le caratteristiche fondamentali dello pneumatico e forniscono, inoltre, il numero d'identificazione dello pneumatico (TIN) per la certificazione degli standard di sicurezza. Il TIN può essere utilizzato per l'identificazione dello pneumatico in caso di richiamo.

1. Nome del produttore o del marchio Viene indicato il nome del produttore o del marchio.

2. Definizione delle dimensioni degli pneumatici Ogni pneumatico riporta sul fianco le proprie misure. Quando si sostituiscono gli pneumatici è necessario conoscerle per sceglierli correttamente. Qui di seguito viene spiegato il significato di lettere e numeri che definiscono le dimensioni degli pneumatici.

Esempio delle dimensioni di uno pneumatico: (Questi codici sono forniti solo a scopo d'esempio e possono essere diversi da quelli della vostra vettura.)

P235/55R19 108T

P - Tipo di veicolo interessato (i pneumatici contrassegnati con il prefisso "P'' sono destinati all'uso su autovetture o su veicoli commerciali leggeri; comunque non tutti gli pneumatici presentano questa marcatura).

235 - Larghezza in millimetri dello pneumatico.

55 - Rapporto d'aspetto. Altezza in percentuale della sezione dello pneumatico rispetto alla sua larghezza.

R - Codice della struttura pneumatico (Radiale).

19 - Diametro del cerchio in pollici.

108 - Indice di carico, codice numerico associato al carico massimo sopportabile dallo pneumatico.

T - Simbolo della classe di velocità.

Vedere la tabella delle classi di velocità per ulteriori informazioni.

Definizione delle dimensioni dei cerchi Anche i cerchi sono marchiati con importanti informazioni che sono necessarie per poterli sostituire. Qui di seguito viene spiegato il significato di lettere e numeri che definiscono le dimensioni dei cerchi.

Esempio delle dimensioni di un cerchio: 7.5JX19

7.5 - Larghezza del cerchio in pollici.

J - Definizione del tipo di bordo del cerchio.

19 - Diametro del cerchio in pollici.

Classi di velocità degli pneumatici La tabella seguente elenca le diverse classi di velocità di gran parte degli pneumatici attualmente in uso sulle autovetture. La classe di velocità è parte integrante delle misure degli pneumatici riportate sul fianco della gomma. Tale simbolo corrisponde alla velocità massima per cui lo pneumatico è stato concepito per l'uso in sicurezza.

Etichette sui fianchi degli pneumatici

3. Controllo della durata utile dello pneumatico (TIN: numero d'identificazione dello pneumatico) Gli pneumatici (quello di scorta incluso) con data di fabbricazione superiore a 6 anni, devono essere sostituiti con pneumatici nuovi. La data di fabbricazione si può identificare sul fianco dello pneumatico (spesso solamente sul lato interno della ruota), che presenta il codice DOT. Il codice DOT è un numero di serie dello pneumatico, costituito da una combinazione di numeri e lettere inglesi. La data di fabbricazione è indicata dalle ultime quattro cifre (caratteri) del codice DOT.

DOT: XXXX XXXX OOOO

La prima parte del DOT indica il numero di codice dello stabilimento, le dimensioni dello pneumatico e il tipo di scolpitura del battistrada, mentre le ultime quattro cifre indicano settimana ed anno di produzione.

Esempio: DOT XXXX XXXX 1616 indica che lo pneumatico è stato prodotto nella settimana 16 del 2016.

ATTENZIONE - Età pneumatici

Gli pneumatici, col passare del tempo, tendono a degradarsi anche se non vengono utilizzati.

Indipendentemente dal grado di usura del battistrada, si consiglia, in linea generale, di sostituire gli pneumatici dopo sei (6) anni di servizio normale.

Il processo di invecchiamento può essere accelerato dal calore presente nei paesi con clima molto caldo, oppure dalle condizioni frequenti di carico elevato. Il mancato rispetto di questo avviso può risultare nel cedimento improvviso degli pneumatici, che potrebbe portare alla perdita di controllo del mezzo e quindi ad un incidente, con conseguenze gravi o letali.

4. Composizione e materiali delle tele degli pneumatici Le informazioni fornite sono il numero di strati o di tele di tessuto rivestito di gomma presenti nello pneumatico. Inoltre, i produttori di pneumatici sono tenuti ad indicare i materiali impiegati, tra cui l'acciaio, il nylon, il poliestere, ecc. La lettera "R" indica la costruzione a tele radiali; la lettera "D" la costruzione a tele diagonali o incrociate, mentre la lettera "B" indica lo pneumatico cinturato.

5. Pressione di gonfiaggio massima ammessa Si tratta del valore massimo di pressione d'aria introducibile in uno pneumatico. Non superare mai la pressione di gonfiaggio massima ammessa. Per la pressione di gonfiaggio a cui attenersi, fare riferimento all'etichetta degli pneumatici.

6. Capacità di carico massima Si tratta del valore in chilogrammi di carico massimo sopportabile da uno pneumatico. Quando si sostituiscono gli pneumatici, accertare sempre che i nuovi abbiano lo stesso indice di carico di quelli originali.

7. Usura del battistrada per la classificazione uniforme della qualità degli pneumatici Le classi di qualità si possono trovare, ove applicabile, sul fianco del pneumatico tra la spalla e la sezione di massima larghezza.

Esempio:
TREADWEAR 200
TRACTION AA
TEMPERATURE A

Usura battistrada La classe di usura del battistrada è un rapporto comparativo che è funzione del tasso di usura dello pneumatico quando controllato alle condizioni definite da specifiche norme governative di prova. Per esempio, uno pneumatico di classe 150 presenta un tasso di usura 1,5 volte superiore rispetto ad un altro definito nelle prove a norme governative con la classe 100.

Le prestazioni relative degli pneumatici dipendono dalle loro effettive condizioni d'uso. Tuttavia, le prestazioni possono differire dalla norma per le variazioni dell'ambito d'impiego, per la diversa manutenzione e per le differenti caratteristiche del fondo stradale e del clima.

Tali classi sono punzonate sui fianchi degli pneumatici per le autovetture.

Gli pneumatici forniti di serie o su richiesta su questo veicolo possono variare in quanto a classe.

Trazione - AA, A, B e C Le classi di trazione, dalla più elevata alla più bassa, sono AA, A, B e C.

Tali classi rappresentano la capacità degli pneumatici di arrestarsi su una pavimentazione umida misurata in condizioni controllate su superfici di prova in asfalto e cemento prescritte da norme governative. Uno pneumatico marcato C può avere scarse prestazioni di trazione.

Temperatura - A, B e C Le classi di temperatura sono A (la più alta), B e C. Tali classi rappresentano la resistenza dello pneumatico alla generazione di calore e la sua capacità nel dissiparlo quando sottoposto a prove condotte secondo specifiche condizioni controllate presso laboratori di prova al coperto.

Temperature elevate possono causare la degenerazione del materiale dello pneumatico e ridurne la durata, inoltre temperature eccessive possono portare alla improvvisa rottura dello pneumatico.

I gradi A e B rappresentano i livelli più elevati di prestazioni riscontrati nella prova su ruota in laboratorio rispetto ai requisiti minimi di legge.

ATTENZIONE Il grado di trazione assegnato a questo pneumatico fa riferimento a test di frenatura eseguiti in rettilineo e a velocità costante, per cui non tiene conto di situazioni particolari come accelerazioni, svolte, pattinamento su acqua o altre condizioni estreme.

ATTENZIONE - Temperatura degli pneumatici

La classe di temperatura per uno pneumatico si riferisce ad uno pneumatico correttamente gonfiato e non sovraccaricato.

Velocità eccessiva, gonfiaggio insufficiente, o carico eccessivo, che si presentino sia separatamente che insieme, possono causare l'aumento della temperatura e possibili improvvise avarie agli pneumatici. Ciò può portare alle perdita del controllo del veicolo ed a lesioni serie, anche letali.

Leggi anche:

Citroën DS3. Avvisatore acustico
Sistema d'allarme sonoro per segnalare agli altri guidatori un pericolo imminente. Premere in corrispondenza di una delle razze del volante. Chiamata d'emergenza o d'assistenza Questo dispositivo permette di inoltrare una chiamata d'emergenza o d'assistenza verso i servizi di soccorso o verso la piattaforma dedicata (servizi effettuati dall'Assistenza CITROËN). Per ...

Mercedes-Benz Classe B. Veicolo
Impostazione del limitatore di velocità permanente Con la funzione Limitazione (pneum. invernali): è possibile impostare il limitatore di velocità permanente. Con il tasto o sul volante selezionare il menu Einstell. (Impostazioni) Con o selezionare il sottomenu Vettura Confermare ...

Manuali d'uso